Noodles detox

In questi giorni sono a dieta ferrea! Mancano 10 giorni alla partenza per le vacanze e – manco a dirlo – non sono ancora pronta per la prova costume! Quest’anno è stato un anno pieno di degustazioni, serate, eventi, inviti e ingordi.. e infatti si vede 😉

Mi sono decisa di fare un ultimo sprint di detox e di sport.. così da arrivare meno appesantita alle tanto attese vacanze in Thailandia.

E così, confesso che ultimamente gli unici noodles che mangio sono questi. Li ho chiamati DETOX perché sono leggerissimi eppure gustosi e pratici!

noodles detox

L’ingrediente segreto? Il coriandolo! Se lo trovate (anche all’Esselunga) usatelo tutto, cioè tagliate anche il gambo, così:

coriandolo

Passiamo ora alla ricetta che richiede pochissimi passi!

5.0 from 4 reviews
Noodles detox
Autrice: 
Cuisine: Thai
Preparazione: 
Cottura: 
Total time: 
Per persone:: 2
 
Noodles di riso scottati in acqua calda serviti con carne, salsa di soia e coriandolo
Ingredienti
  • Per 2 persone:
  • per la marinatura della carne:
  • 80g di carne (per me di manzo) tagliata a strisce
  • 1 cucchiaio di salsa di soia (normale)
  • pepe q.b.
  • 150g di noodles di riso (questi sono come i "vermicelli", molto sottili)
  • 1 cucchiaio di salsa di soia thailandese
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • coriandolo
Procedura
  1. Marinare la carne per almeno 5-10 minuti (foto 1)
  2. Portare ad ebollizione l'acqua in un pentolino e aggiungervi la carne (foto 3)
  3. dopo qualche minuto, aggiungete i noodles (foto 4)
  4. la cottura sarà brevissima ma dipende dal tipo di noodles. Provate la cottura e scolate immediatamente (foto 5) e mettete nei piatti.
  5. Servire con salsa di soia thai e zucchero a piacere (foto 6 e 7).
  6. Unire tutto il coriandolo sminuzzato (foto 8)
 

how to cook noodles

 

Magari vi sembrerà un piatto “povero”..ma, per me, è tra i piatti più buoni al mondo! Lo mangiavo spesso da piccola nelle bancarelle dello street food.

Vengono chiamati noodles “asciutti” proprio perché non vengono saltati in padella né ulteriormente cotti, ma solo scottati in acqua calda .

noodles light

 

Ed ecco a voi casa mia : tra arte e Thai food ^_^dried noodles

 

Buon inizio di settimana a tutti!

 

vaty

24 Comments

  • Lisa ha detto:

    Io adoro i noodles, li proverò sicuramente!

  • Marghe ha detto:

    Io i noodles li mangio solo asciutti, so che è una bestialità però a me il brodo proprio non entusiasma… e poi sono perfetti così, per l’estate!
    Buonissimi tesoro <3

    • vaty ha detto:

      ahhh anch’io li adoro asciutti sai? spesso in thailandia chiedo di mangiarli asciuttissimi . per me sono così buoni (e poi sono leggerissimi!)

  • Francesca P. ha detto:

    Io il coriandolo lo metterei ovunque… e lo userei anche per una granita o per decorare un gelato! 🙂
    L’ultima volta che ho usato i noodles li ho abbinati al pesce spada ma sapere di prepararli anche così, in versione light, è un’idea utile in più!
    Facciamo insieme il conto alla rovescia per le vacanze? 🙂

  • Andreea ha detto:

    Un grande piatto, profumato, leggero e gustoso !

  • Alessandra ha detto:

    Io ho la pigrizia post partenza fidanzato…già cucinare per me sola non mi entusiasma e poi ci si mette pure il caldo. Perfetti questi noodles per mangiare in modo sano, senza cadere nella tentazione del cibo veloce e grasso! 😀

  • Mimma e Marta ha detto:

    Ottima idea Vaty, adoriamo i noodles, ma ci limitiamo a scegliere le ricette senza carne, visto che l’abbiamo da tempo eliminata dalla nostra alimentazione, pensiamo di sostituirla con i gamberetti…potresti suggerirci dell’altro? Baci grandi grandi

  • saltandoinpadella ha detto:

    Io sono mesi che cerco di perdere qualche chilo con poco successo. Anche ora con il gran caldo mi ritrovo spesso a mangiare gelato a chili….
    Questo piatto è davvero invitante, sembra leggero ma comunque gustoso. Non avevo mai visto prima cuocere la carne nell’acqua insieme a i noodles.

  • Veronica ha detto:

    Ma che piatto fantastico!!! Serve anche a me dopo la gravidanza devo rimettermi in forma. Baci cara

  • Sonia ha detto:

    bellissime foto per un piatto per cui, come ti dicevo di là, vale la pena fare dieta ferrea! che bontà che sarà! tu non hai bisogno di dieta, anche quando ti vedi più in carne ti ci vedi tu, ma sei sempre in forma splendida! bacioni

  • simona mirto ha detto:

    Aahha teso, l’ho detto proprio in questi giorni ad Andre, ma perchè non è venuto in testa di fare la fashion blogger? Tanto la fissa per scarpe e vestiti e congenita e con le prove costumi eventi ect non ci si trova in difficolta … 😀 scherzi a parte, a noi piace mangiare e al buon cibo c’è poco da fare, non si rinuncia, si può limitare qualcosa, certo, ma eliminare no!… Il coriandolo fresco non l’ho mai visto 🙁 però se lo trovo prendo il tuo consiglio e lo trito al coltello, già solo vedere le foto mi ha fatto venire l’acquolina 😉 ti abbraccio amica mia :***

    • vaty ha detto:

      ahhaha tesoro, siamo sempre le solite io e te. vogliamo cucinare bene, mangiare bene.. ma poi anche presentarci bene alla prova costume!! ti chiamo prima della partenza simo <3

  • coriandolo, prima di leggere ho visto la foto e mi chiedevo cosa fosse, vagamente mi ricordava il prezzemolo, adoro i noodles e ogni tua proposta e’ sempre ben accetta! vaty sei un fiore altro che detox sprint! un bacione

  • Patrizia ha detto:

    Ciao Vaty! A me non sembra un piatto povero, anzi è bilanciatissimo e non vedo l’ora di provarlo a casa! però non trovo mai quei vermicelli di riso, né al super né all’etnico 🙁 Sempre gli spaghettini super sottili e basta! Volevo farti i complimenti per il blog, che seguo da tanto con ammirazione… Le tue parole emanano profumi meravigliosi e sono curiosissima di sapere se ci racconterai della Thailandia al tuo ritorno! Ti preeeeeego dì di sì 🙂
    Un abbraccio!
    Patrizia
    http://thegrowlingbreakfast.weebly.com/

  • vaty ha detto:

    grazie Patrizia per le tue bellissime parole, le apprezzo tanto! ultimamente ho poco tempo da dedicare al blog e mi dispiace molto perché per me è come un angolo di paradiso <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: