Spezzatino thai con melanzane, spring onions e sticky rice

Quando ho letto che le sorelle Calugi, vincitrici dell’ultimo MTC, 
avevano scelto come piatto del mese lo spezzatino, ho subito sorriso.
Quando, poi, ho letto che avremmo avuto carta bianca sull’interpretazione del piatto, 
il sorriso si è allargato ancor di più.
E poi?
E poi, mi è venuto un mal di mandibola.. 😉


Ho sorriso perchè, da subito, ho pensato ad uno spezzatino thailandese:
a base di curry, di latte di cocco e di verdure tipiche orientali.
E così, partecipo alla sfida, con una interpretazione tutta mia, raccogliendo due verdure che ho trovato sabato mattina dal mio negozio orientale di fiducia:
Thai aubergines e Thai spring onions.
Pentola in rame di Tanucci (ringrazio Agnese Gambini e Barbara Tanucci)
Thai aubergines. Cosa sono? Bhè, sono melanzane thai: 
sono piccole, tonde e verdi, proprio così:

E lo spring onion thailandese? 
E’ in pratica simile al nostro cipollotto, ma più piccolo e sottile, non più spesso di un dito. 
Si taglia a rondelle e si usa sia la parte bianca che la parte verde, soprattutto come guarnizione finale.

Inoltre, il regolamento dell’MTC prevedeva un accompagnamento che permettesse il mitico “puccio “: 
un pane, un lievitato o un altro ingrediente in grado di far completare lo spezzatino con la doverosa e immancabile scarpetta.
E io cosa potevo proporre?
Bhè, quello che per me è il pane thai: lo sticky rice!

Lo sticky rice è il riso delle regioni rurali della Thailandia. Nasce proprio nelle campagne come “pane” del popolo contadino. Viene cotto in grandi quantità e conservato in cestini di bambù. Ai pasti, lo si prende con le mani e lo si accompagna alla pietanza principale. 
La funzione di questo tipo di riso è quello di saziare. Sì perché, lo sticky rice è gonfio e “appiccicoso” e ti riempe subito. 
Infatti è il riso dei poveri
Ed è per questo che, ancora oggi, lo si mangia con le mani
Perchè i contadini thai non conoscevano le posate.


Spezzatino di manzo con curry verde, latte di cocco, zenzero fresco, melanzane tonde e thai spring onions, servito con Sticky rice

Per 4 persone:

Per la marinatura:
450g di spezzatino di manzo 
2 cucchiai di salsa di soia thai (non giapponese o cinese)
pepe nero

Per lo spezzatino:
3 cucchiai di olio evo

15 g di zenzero fresco sminuzzato (circa 5 fettine sottili)
2 cucchiaini di pasta di curry verde thai
100 ml di acqua
400 ml di latte di cocco thai (marca Kathay)
2 cucchiai di salsa di soia thai (non giapponese o cinese)
2 cucchiai di salsa di pesce
3 cucchiai di zucchero di palma (altrimenti zucchero semolato)
8 melanzane thai tonde, tagliate a spicchi
1 ramo di thai spring onion, tagliato a rondelle (o 1 piccolo cipollotto nostrano oppure 3 rami di erba cipollina)

Per lo sticky rice:
5 tazzine (da caffè) di riso glutinoso * 
(potete seguire in parte anche la procedura in questo post)
* si chiama così ma NON HA A CHE FARE CON IL GLUTINE E NON CONTIENE GLUTINE. I suoi chicchi rimangono appiccicati tra loro dopo la cottura, ecco perchè è chiamato  in inglese “sticky” rice.


Procedura:
Come prima cosa, mettere la carne a marinare con la salsa di soia, spolverando con una macinata di pepe. Lasciar marinare per almeno 4 ore. 
Parimenti, versare il riso glutinoso in un recipiente con abbondante acqua tiepida e lasciare in ammollo per almeno 4 ore. 

Per lo spezzatino:
1. Trascorso il tempo, in un wok o padella, scaldare l’olio e far rosolare lo zenzero fresco sminuzzato / tritato. Cuocere fino a che lo zenzero sarà divenuto dorato.
2. Unire la pasta di curry verde e, quando questa si sarà sciolta, aggiungere la carne e cuocere a fuoco alto per alcuni minuti.
3. Abbassare la fiamma, versare l’acqua, il latte di cocco (con il freddo, il latte di cocco può indurirsi, basta spezzare con una forchetta e versare tutto il contenuto nel wok), la salsa di soia, la salsa di pesce e 3 cucchiai di zucchero di palma (questo zucchero si presenta in formato solido, come in “blocco”, basta grattare e raccogliere il contenuto in un cucchiaio).
4. Amalgamare bene il tutto e cuocere a fuoco bassissimo per 2 ore, col coperchio, mescolando di tanto in tanto.  
5. Unire le melanzane tagliate a spicchi e continuare a cuocere, sempre a fuoco basso, per altri 15 minuti.
6. Quando le melanzane si saranno ammorbidite, cospargere lo spezzatino con lo spring onion tagliato a rondelle (sia parte bianca che parte verde).

Per lo sticky rice:
1. Trascorso il tempo, scolare il riso.
2. In una pentola a vapore, riempire per metà il recipiente inferiore con acqua (senza sale) ed aggiungere il riso scolato nel recipiente superiore.
2. Chiudere con un coperchio e cuocere a vapore per 15-20 minuti circa, fino a quando il riso non sarà diventato morbido, asciutto e con chicchi lunghi che si appiccicano tra loro.
3. Raccogliere il riso in un recipiente, comprimere e poi servire come accompagnamento allo spezzatino. 

(Le presine sono un bellissimo dono dell’amica Audrey del blog Borderline. Con la scritta A Thai Pianist! STUPENDE!)

Con questa ricetta, partecipo all’MTC di Gennaio:

http://www.mtchallenge.it

***


E così, con orgoglio vi presento uno spezzatino che potrebbe essere molto “Thai style”.
Ma, attenzione, il condizionale è d’obbligo.
Perchè?
Perchè in verità, i Thai non mangiano la carne bovina
La maggioranza del popolo thai, infatti, segue un ramo del buddismo che crede nella sacralità della vacca.
Per questo, in Thailandia difficilmente si trova la carne di manzo. 
Io, che ormai sono una falsa thai, amo la carne bovina e per me, lo spezzatino è lo spezzatino di manzo. 
E così, in questa proposta, ho unito le due tradizioni culinarie che tanto amo in una interpretazione orientaleggiante (curry, latte di cocco e verdure thai) del più classico ed amato spezzatino di manzo.


Buona settimana a tutti!


Vaty




96 Comments

  • Araba Felice ha detto:

    Il piatto è splendido, raffinato ed elegante come te.

    E lo spring onion che trovo quiè proprio quello che mostri tu!!!

  • Dolci a gogo ha detto:

    Tesoro che bellissima, golosa e colorata interpretazione dello spezzatino mi piace la combinazione degli ingredienti e quelle mini melanzane ma dove riesci a trovarle,hai uni spacciatore di verdure thai nelle vicinanze:-D:-D:-D:-D!! Io nemmeno ci provo a cercarle e mi consolo con questa visione celestiale!! Un bacione grande e tvb<3

    • Vaty ♪ ha detto:

      ahaha, sì, Imma!! Vicino a casa ho ben 2 negozi che fanno arrivare verdura di stagione dall’oriente!! Ma la devo consumare subito. Però sono fortunata!!
      E’ come trovare la mozzarella di bufala quasi fresca a Singapore! cioè mica patatine!!
      Grazie Imma, un giorno cucinerò per te, lo prometto:-)

  • Taccuino di cucina ha detto:

    Bella questa tua interpretazione! Le melanzane poi…. mi ispirano tantissimo! Riuscirò a trovarle prima o poi?! Bravissima Vaty, come sempre le tue foto sono semplicemente deliziose!
    Buona giornata
    Sandra

  • Kappa in cucina ha detto:

    Amica ma che meraviglia perfetta!!! versione thai meravigliosa come te!! gnammy! bacioni amica!

  • laura ha detto:

    Bella la tua interpretazione!Sapessi dove trovare gli ingredienti lo proverei subito, perché a vederlo così sembra ottimo!! 🙂

  • Non ho parole! Favoloso spezzatino e favolose foto, ti seguo da un po’ di tempo e rimango sempre a bocca aperta quando leggo e guardo le tue ricette.

  • Valentina ha detto:

    Tesoro è semplicemente fantastico il tuo spezzatino… un mix di sapori e profumi che affascina e fa venire l’acquolina… quanto mi piacerebbe assaggiarlo! E anche lo sticky rice! Sei bravissima <3 Le presine che hai ricevuto in dono da Audrey sono stupende <3 Un abbraccio grande, buon lunedì :**

  • Forno Star ha detto:

    Volevo fare una seconda versione ed era sicuramente orientale… anche se qui non è facile trovare le verdure adatte… Questa versione fusion mi piace da morie e vorrei proprio assaggiarla… ma non trovo nemmeno il riso glutinoso 🙁

  • Lara Bianchini ha detto:

    Tu non lo sai ma vagando per la città alla ricerca di un’ambulatorio medico ho scoperto un piccolo negozietto orientale di alimentari, dentro sembrava l’antro di un alchiista dei nostri giorni, coloratissimo e pieno di scritte incomprensibili… bè sono tornata a casa stringendo orgogliosa il mio curry verde in pasta, la salsa di pesce e di soia… tutto questo per dire che ho gli ingredienti fondamentali per provare a copiare questo meraviglioso piatto profumato e complesso e delicato, che tanto ti somiglia. un grande abbraccio

    • Vaty ♪ ha detto:

      E’ vero Lara! questi negozi sembrano dei laboratori di alchimisti ^_^ quando poi le scritte thai si alternano a quelle indiane e magari a quelle del Laos, sembra di essere in un labirinto 😉
      Sarei davvero tanto curiosa di sapere se sei riuscita a fare il classico curry thai con questi ingredienti doc! fammi sapere 🙂

  • Claudia ha detto:

    Che interpretazione meravigliosa!!! Morirei per provare questo tuo spezzatino.. già solola vista delle foto mette fame.. poi leggendo gli ingredienti non ne parliamo!!!! baciotti e buon lunedì!

  • Laura ha detto:

    Vaty… ma che falsa thai..ci sarà anche la carne ma….queste foto sono dei capolavori…e il tuo piatto sarà di sicuro buonissimo!!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      hehe Laura, io ormai ho pochissimo di thai… ormai sono thai contaminata!! :))
      grazie tesoro!! si fa quel che si può con le foto con questo tempo ahimè… ma sono soddisfatta dei risultati, dai!

  • Chiarapassion ha detto:

    Uno spezzatino Thai style bello da vedere ed immagino da assaporare, sei tanto dolce e sono troppo felice di conoscerti, sentirti mi ha riempito il cuore ❤ ed ora faccio il tifo per questo spezzatino ricco di sapori e super chic.

  • Audrey Borderline ha detto:

    Ciao tesoro,
    per prima cosa complimenti!!! ho adorato questa ricetta e soprattutto la tua presentazione perchè mi ha fatto scoprire tante cose che non sapevo sul tuo paese, sulla sua cultura e sul suo cibo.
    E poi…una sorpresa che non mi aspettavo… *.* è stato bello vedere che ci sono anch’io nella tua cucina, tra le tue cose e tra le pietanze che ami preparare alle persone care <3 <3
    un bacio enorme <3 :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      La sorpresa me l’hai fatta tu regalandomi delle cose bellissime create dalle tue manine!!
      lo dico sempre che sei speciale e brava in tutto. Grazie di cuore Audrey, ora le custodisco gelosamente. un abbraccio cara-

  • Sugar ha detto:

    Vaty cara, il tuo spezzatino è splendido! Mi piace questo piatto thai, e mi incuriosisce quello sticky rice. Le presine, poi, sono strepitose! 🙂
    Un abbraccio e davvero complimenti.

  • Mai ha detto:

    Wow! Ogni ingrediente al posto suo, questo è un signor spezzatino!
    Complienti!

    Sai che i ti spring onion o molto simili ai nostri calçots?

  • Sonia Monagheddu ha detto:

    Che sia la volta buona per provare a cucinare la carne come si deve? Ci proverò Vaty, mi piace molto anche lo sticky rice 🙂 grazie per la ricetta.
    Buon pomeriggio
    Sonia

  • Annalisa Sandri ha detto:

    E’ un piatto meraviglioso complimenti anche per la presentazione!

  • Paola ha detto:

    Sembra di sentir sprigionare l’aroma di questa meraviglia dal pc…sono solo le 14 e 47, come faccio a resistere fino all’ora di cena???
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

  • bear's house ha detto:

    Ciao Vaty, che meraviglia anche questa ricetta e quanto ci racconti, per cui sei pro manzo? 😉 Piccola Vaty, il tuo piatto è una favola…come te! Bacio. NI

  • Roberta Morasco ha detto:

    Spettacolo Vaty!!!!
    Ricetta che mi salvo per andare alla ricerca di questi ingredienti che per me sono assolutamente nuovi!!!
    Brava amica mia!….adoro quelle manine che si vedono impugnare gli spring onion!! <3
    Baci a tutti voi!!! Roby <3

  • Clara pasticcia ha detto:

    Ecco un piatto spettacolare che vorrei realizzare subitissimo! E’ veramente sublime, si sentono i profumi e le consistenze e io sto male solo a pensarci!!!
    splendidissima preparazione e poi le foto sono incantevoli as usual!
    un caro bacione

  • paneamoreceliachia ha detto:

    Le foto sono meravigliose, e la ricetta spettacolare. Bravissima!!!
    Certo non puoi più dire che sai fotografare meglio di come sai cucinare. Senza niente togliere alla tua bravura dietro la macchina, io credo che questa ricetta sia davvero super!
    Un grande abbraccio!
    Alice

  • Monica Chiocca ha detto:

    Meraviglioso Vaty,poi mi piace perchè dietro a ogni tua ricetta c’è una storia da leggere.
    E poi mi incavolo perchè anche io vorrei un negozietto orientale dove trovare tutte queste cosine particolari!
    Ah e dimenticavo, sai rendere fotogenico anche uno spezzatino!! Ma come faaai!! <3 <3

  • ada parisi ha detto:

    Ti giuro che sento il profumo dal pc del lavoro. Ma che posso dire che non abbiano già detto le altre e che non dica già la foto? Nulla, se non che sei sempre di una eleganza straordinaria. Un abbraccio, Ada

  • Cri ha detto:

    Splendida ricetta, che evoca subito profumi esotici.
    Splendide foto…e che dire di quella manina che prende il cipollotto??! (o spring onion) Un amore!!!
    Un bacio e come sempre complimenti.
    Cri

  • Angela S. ha detto:

    Fantastico il piatto, le foto, la tua interpretazione orientale dello spezzatino e pure quel riso mi intriga assai! Tanti complimenti, sei eccezionale 😉
    Buona serata
    AngelaS

  • Francesca ha detto:

    Complimenti Vaty! Un gran bel piatto! A me é venuta una voglia pazzesca di assaggiarlo!
    Un bacione

  • Caspita, questo sì che è uno spezzatino coi contro-fiocchi! Mi piace moltissimo il tuo abbinamento di sapori, e sarei assai curiosa di fare il puccino con il tuo sticky rice 🙂

  • journeycake ha detto:

    Cara Vaty ogni tuo piatto è un meraviglioso viaggio di sapori e colori. Questa ricetta è davvero un trionfo di profumi. Ti abbraccio simo

  • giocasorridimangia ha detto:

    Sempre originale nelle tue interpretazioni!!! E le foto sono un valore aggiunto!! Grazie perchè i tuoi post, come le tue ricette, sono sempre una sorpresa e c’è sempre da imparare 😉

  • il mal di mandibola non ha avuto effetti negativi sulle tue manine d’oro! 🙂

  • Mirtillo E Lampone ha detto:

    Thai o non Thai il tuo spezzatino mi ha fatto venire una voglia matta di tornare a casa e cucinare! Perchè tu rendi le ricette più strane e lontane dalla nostra cultura quasi possibili a tutti 🙂 Anche a me che non sono un genietto in cucina e molto spesso ripeto le stesse ricette!
    Ti mando un bacio tesoro dolce, grazie per gli auguri da zietta!

  • Tamerice ha detto:

    Che golosità raffinata… Io non resisto all’uso del riso come accompagnamento, soprattutto quando c’è il latte di cocco 😛
    Sei un’ispirazione a 360° Devo solo trovare dei fornitori di ingredienti original…. ma una mezza idea ce l’ho e mi sa che proprio tu potrai chiarirmela. Mi faccio viva… 😉

  • Giuliana Manca ha detto:

    Avrei tanto voluto assaggiarlo, chissà che sapore delizioso!!!!!!!

  • lory ha detto:

    in bocca al lupo per il concorso!!!!! mi sembra un ottima ricetta!!!!! e poi…il mio occhio è caduto sul guantone ricamato..carinissimo!!!!! un abbraccio grande Lory

  • Sonia ha detto:

    una pietanza non solo buonissima ma anche bella! belle le melanzanine piccine…..a me il riso come accompagnamento del secondo piatto piace moltissimo, anzi lo preferisco. Piatto grandioso. buona partecipazione tesoro!

  • veronica ha detto:

    Vatyyyy!!!! ma che delizia infinita, io adoro lo spezzatino e la tua versione e’ una prelibatezza. io tifo per te.Baci cara <3

  • monica zacchia ha detto:

    ahahh io quelle melanzane le ho mangiate da te!!! Vero? adorabile la mise en place e la presentazione thai che come tu ben sai adoro! Forse l’unico modo per farmi riavvicinare con gioia alla carne, non è che sono un pò buddista inside, tesoro? mi hai fatto morire col mal di mandibola, dolcezza:) un bacio mony***

  • Meris ha detto:

    Tesoro non ho parole! E’ una meraviglia

  • Andrea ha detto:

    Incantevole! Bellissima la tua interpretazione e buonissimo il piatto che sei riuscita a fare. Veramente stupendo!

  • Meris ha detto:

    E mi piace tantissimo anche il tegame di rameeeeeeeeeee…sarà mio prima o poi.

  • Francesca P. ha detto:

    Mi piace questa personalizzazione di piatti e ricette, ci metti il tuo tocco, il tuo estro, il tuo ricordo di sapori importanti… e quelle piccole melanzane che sembrano meline sono bellissime! 🙂
    Io preparo spesso lo spezzatino, amo la cottura lenta e la carne che diventa morbida morbida… seguirò idea del latte di cocco, immagino la cremina…

  • Anna Luisa e Fabio ha detto:

    Quando ho saputo che avresti partecipato all’MTC mi ha fatto un sacco di piacere, perché sapevo che avresti presentato piatti come questo. Bellissime le melanzane! Che bello avere un negozio dove comunque ti puoi rifornire di questi prodotti. E ovviamente tu non potevi che affiancare del riso.
    Il soprannone già te l’ho dato in altra sede e preferisco non ripeterlo 😀

    Fabio

  • Vica in cucina ha detto:

    Ormai lo sai che io le tue ricette thai le AMO ♥ Ma non dare per scontato i miei commenti, prometto che se non dovesse piacermi qualcosa te lo scrivo nero su bianco! 😉
    Lo spezzatino è una delle preparazioni di carne che io adoro ma in questa versione non l’avevo mai VISTO ne SENTITO. Il colore è fenomenale, ci sta il verde della cipolla e il verde-dorato delle melanzane, sono talmente succulenti… Amore a prima vista tesoro..! Sei stata brava e attenta anche con le cromature dello sfondo… del recipiente, quel tegame in rame è fantastico ♥
    In bocca al lupo per il contest, meriti un gran primo posto!!!

  • ๓คקเ ha detto:

    ME-RA-VI-GLIO-SO.
    Avevo pensato pure io a uno spezzatino al curry con latte di cocco (comprato, appunto, da Kathay a Milano); ho in casa la green curry paste, la fish sauce e lo zucchero di palma. Ma mai sarei riuscita a eguagliare te nel sapiente accostamento degli ingredienti: quelle melanzanine sono un’autentica delizia, e l’insieme è da favola.
    Grandissima Vaty, davvero. Da standing ovation.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ma grazie cara! Se hai tutti gli ingredienti, mi farebbe tanto piacere avere il tuo riscontro su questa propposta 🙂
      Io metto la ricetta in base alle mie dosi, senza seguire un ricettario vero e proprio che, in effetti, non ho..
      Grazie davvero. Le tue parole mi caricano di autostima !!

  • Simona Roncaletti ha detto:

    Non sai quanto mi piacerebbe assaggiarlo!!!!! Un’insieme si sapori e profumi incredibile!!!!!
    Un bacione Vaty! Buona serata!

  • Alessandra Gennaro ha detto:

    come capita con gli amici che provengono da culture diverse, il confronto è sempre un’importante: occasione di arricchimento: e lo è ancora di più se, di fondo, c’è la tua grande generosità, che oggi ti ha portato a reiterpretare una tradizione di straordinario spessore , modulandola sulle regole di un semplice gioco di cucina.
    Lo spezzatino è gustosissimo, bel bilanciato, ben fatto: lo sticky rice è il suo complemento, senza se e senza ma, le foto si commentano da sole, da tanto son belle. Il plus (che ti svelo ora) è che io sono un’amante tradita della cucina thai: impazzisco per i suoi sapori (adoro il piccante), ma sono costretta a tenermene lontana a causa dell’allergia alle arachidi. Purtroppo, patisco anche la contaminazione per cui o mi rassegno a produzioni casalinghe o cerco disperatamente rielaborazioni doc. e questa, assolutamente, lo è. Grazie infinite!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Davvero sei un’amante (tradita) della cucina Thai? Bhè, se il problema è l’olio alle arachidi, credo si possa sostituirlo con l’olio EVO. Confesso che il sapore del piatto cucinato con l’olio di semi è diverso (cioè è proprio autentitico thai, insomma povero, forte), ma io – da brava immigrata italiana – sono una amante dell’olio EVO, quindi ultimamente accompagno tutti i piatti con il nostro amato e sano olio.
      Credo il problema sia anche dovuto a cibi contenenti frammenti di arachidi (come alcune paste e salse). Ahimè, i curry thai e le salse sono spesse un mix esplosivo di roba di cui spesso è melgio non saperne nulla..!
      Alessandra, allora, un giorno avrò il piacere di cucinare qualcosa di genuino per te, spero!! 🙂
      grazie mille.

  • veronica ha detto:

    mi chiedo senza te come abbiamo fatto all’mtc
    dimostri ancora di più che è una grande scuola
    tu hai tanto di cultura eleganza e bravura sia nel cucinare che nel fotografare
    i miei complimenti come sempre

  • Gabila Gerardi ha detto:

    Ma cosa mi hai combinato oggi tu mia amica speciale?!?!?!?! Appena ho intravisto dal cellulare le tue foto ( e dico dal cellulare) quasi non svenivo…poi adesso leggo 800iso!, ho visto bene!!!!?!?!????? Tu sei la mia regina, mi piace da matti anche la ricetta, hai centrato in pieno l ‘ obbiettivo per me, ne sono certa, c’è tutto in questo post, tutto quello che deve esserci…bellezza, cultura, bravura e anche tu ci stai in mezzo ai pezzetti di manzo…tu splendida creatura!!! Io ho avuto difficoltà perché lo spezzatino non sinceramente nelle mie corde, ho sentito lontana la sfida ma c’ho provato in ogni modo, vedrai a giorni !!! Io ti batto le mani amica mia…lo senti il rumore?????

  • Cinzia ha detto:

    Bellissimo Vaty, perfettamente interpretata la “mission” del tema e poi anche il lato fusion, che qui trovo si esprima in maniera grande.
    I sapori della tua terra mi piacciono da impazzire (e pure la carne bovina!!) quindi grazie per i suggerimenti, cercherò le “mela”-nzane (mai viste qui da noi in effetti) magari in quel negozietto in via Angelo May, ho visto che tiene le verdure fresche..
    Un abbraccio grande, a presto Vaty <3

  • Dolcinboutique ha detto:

    Che bella ricetta! E poi ci hai permesso di conoscere un pò di più della storia di questo piatto. Io adoro i sapori e i profumi orientali e spesso mi diverto in cucina con le mie ragazze a combinare spezie e cibi che ne ricordano un pò i sapori…la rifarò senza dubbio :). Un grande saluto, Angela

  • Ketty Valenti ha detto:

    Quanto mi piacerebbe vedere dal vivo quelle adorabili melanzanine,saranno un concentrato di sapore….mi piace il connubio che hai provato,complimenti Vaty e in bocca al lupo anche a te per l’MTC

    Z&C

  • Aspettavo la tua ricetta, perchè sapevo bene che avresti tirato fuori qualcosa di internazionale e raffinato. Non sbagliavo. Adoro la cucina thai, che ho scoperto mentre vivevo a Londra e adesso mi rammarico di non avere un ristorante thai vicino casa. La tua proposta ci fa assaporare una cultura diversa e sprigiona sapori nuovi. Lo spezzatino sembra davvero buonissimo e saporito e trovo lo sticky rise un perfetto complemento per il piatto. Una bellissima ricetta, non posso che ringraziarti per questo tuo contributo alla sfida. un abbraccio, Chiara

  • Bello dell’MTC è anche questo: che ognuno porti il suo…e tu lo hai “portato” alla perfezione! Mai viste queste melanzanine, neanche a Piazza Vittorio…la prossima volta ci farò caso! Un bacio cri
    P.S. Ma come cavolo fai ad avere le mani così curate stando in cucina????Profonda invidia! 🙂

  • Tantocaruccia ha detto:

    Che bello l’MTC .. quando tornerò ad avere tempo magari chiederò di rientrarci! Intanto mi guardo gli spezzatini in giro per i blog.. tipo questo thai è proprio interessante! Ho una confezioncina di latte di cocco da smaltire, quasi quasi ci faccio un pensierino..
    A presto Vaty!:*

  • Simona Stentella ha detto:

    Ma che meraviglia! Mi sembra di sentirne il profumino…e la foto….che te lo dico a fare??? Un vero spettacolo!

  • Algodão Tão Doce ha detto:

    Olá amiga,vim retribuir sua carinhosa visita ao meu cantinho.
    Fiquei feliz por seguir-me!!!
    Obrigada,volte sempre e pegue o meu selinho de agradecimento!

    Beijos Marie.

  • Loredana ha detto:

    Una bellissima interpretazione, Vaty, che permette di entrare in una cultura per me così lontanta, ma al tempo stesso così affascinante.
    Bello tutto, dalla ricetta alle foto al…pentolino di rame! 😉

    buona giornata 🙂

  • Annarita Rossi ha detto:

    Beh per me l’MTC potrebbe finire qui, profumi e sapori thai completati da foto luminose hanno già vinto. Meravigliosa.

  • Un sacco di cose e di abbinamenti diversi e, per me, tanto thai. Tutto molto delicato e intenso.
    Avrei difficoltà solo con il latte di cocco…non so perchè ma proprio mi rifiuto di provarlo.
    Buona giornata Vaty.

  • TataNora ha detto:

    Questa ricetta me la segno. Giuro. È perfetta e il pusher per le verdure l’ho…manca solo il curry verde.
    Il riso poi sarà una valida alteRnativa al solito pilaf.
    Brava Vate!
    Nora

  • Gemma ha detto:

    Continuo a pensare che il tuo mondo, il tuo modo di vivere, sia bellissimo e penso alla fortuna che ha la tua bambina a crescere in questo clima e con questo “mix di culture” così vissute e profondamente amate. Stupenda ricetta (anche il “pane thai” per il puccino) e bellissime foto!

  • Casale Versa ha detto:

    Mi piace moltissimo questo spezzatino Vaty! Grazie di averlo condiviso con noi!!!

  • Giulia Possanzini ha detto:

    ohi vaty! che piatto ….da provare!

  • Federica Simoni ha detto:

    ma questo non è uno spezzatino, è uno spezzatino super con una marcia in più! Davvero eccezionale mette l’acquolina solo a guardare!!!! complimenti come sempre! Buon pomeriggio!

  • Milena ha detto:

    poesia Vatinée…questa ricetta, così come il tuo post…è pura poesia!!!

  • sandra pilacchi ha detto:

    tutte le volte mi ripeto: sei stupenda.
    ma davvero Vaty, tu sei una di quelle rare persone che tutto ciò che toccano diventa oro….
    un abbraccione!
    Sandra

  • cara Vaty, che amore che c’è nella tua cucina!!! La prima foto mi ha colpito, così luminosa e gioiosa e mi hai fatto venire voglia di preparare il tuo spezzatino. Il problema sono gli ingredienti, se non dovessi trovarli con cosa li posso sostituire (mi riferisco alle melanzane e ai cipollati). Grazie e un abbraccio gigante

  • Cinzia ha detto:

    Sei bravissima Vaty, sia ai fornelli che con la macchina fotografica!
    Cinzia

  • qui oltre la bravura del cucinare c’è anche la bravura nel fotografare…..e leggerti è un vero piacere!!
    un abbraccio. claudette

  • Patty Patty ha detto:

    Vaty splendido il tuo spezzatino…. e che fotografie…. bellisismo!!! Un bascione alla padrona della manozza dei cipollotti! 😀

  • sississima ha detto:

    che questo spezzatino sia vero o falso thai non importa, un bell’assaggio lo farei più che volentieri! Un abbraccio SILVIA

  • Ale ha detto:

    mamma mia che spezzatino meraviglioso…mi ci tufferei dentro tesoro! perché io conosco le tue delizie thai rivisitate e sono pazzesche…che bontà, complimenti per questa ricetta incredibile! un bacio e un abbraccione tvb tesoro

  • Acquolina ha detto:

    ci speravo in una ricetta simile, amo questi sapori ma non so mai come fare. Bellissime le foto (e quel pentolino di rame) ma soprattutto la ricetta! Fantastica 🙂

  • Ma in Thailandia ci sono tutte queste verdure piccole e grazioseeeee?? Tesoro foto meravigliose! Bellissime, il pentolino in rame ha vinto su tutto! Cosa darei per poter assaggiare quello spezzatino!

  • Vaty ♪ ha detto:

    Grazie a tutti!! scusate se non sono riuscita a rispondere a tutti, ma blogger e i commenti mi ha dato tanti problemi questa settimana…
    Il pentolino in rame è una chicca vero??
    grazie!!! ora vado a sbirciare le altre fantastiche ricette dell’MTC. e voi che aspattate??
    🙂

  • Elisa Di Rienzo ha detto:

    Ciao Vaty!
    Mi piace il tuo spezzatino… Fusion!
    Sai che proprio cercando delle spezie per il mio primo MTC sono entrate in uno di quei negozietti etnici e prima di uscire il mio occhio é caduto su delle piccole melanzane tonde… Uno spettacolo!
    Ma non erano verdi, erano violacee e un po’ screziate. Sono sempre thailandesi?
    Ciaoooo

  • Ho visto questo spezzatino sul blog Pancetta bistrot dove Laura e Sara avevano reinterpretato la tua ricetta. Volendo lasciare un commento al tuo post di oggi (la zuppa e le peonie) ho cercato anche lo spezzatino… Non potevo lasciarlo sfuggire così! io adoro questo tipo di piatti, da quelli confezionali della nonna a quelli meno noti, con un tocco orientale. Le foto sono meravigliose, davvero complimenti! me la sono segnata, quando ritornerò dal mio viaggio in Italia sarà una delle prime cose da fare, nonostante la stagione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *