Macinato col basilico e lime

PAD KA PRAO
(CARNE MACINATA SALTATA CON BASILICO, SALSA DI SOIA E PEPERONCINO ROSSO)


Il Pad Ka Prao  (“fritto con basilico”) è uno dei piatti più facili e veloci da preparare.
Garantisco io.
Lo sapete che non sono una grande cuoca, giusto?
Bhè, vi dico solo che è stata la prima ricetta thailandese che ho imparato e, da allora,
il  “Pad Ka Prao al profumo di basilico thai” lo presento a tutti gli amici. 
Perchè, detto così, sembra quasi una prelibatezza da grandi chef!


INDICAZIONI
Tempo di preparazione ingredienti: 2 min
Tempo di cottura: 5 min

INGREDIENTI per 4 persone
500 gr macinato di vitello (o manzo) di 1a scelta
2 cucchiai di olio di arachidi
4 spicchi aglio
3 peperoncini rossitagliati finemente 
2 cucchiai di salsa di soia*
2 cucchiai di salsa di pesce *
1 cucchiaio di zucchero
1 manciata di basilico fresco
1 lime fresco, tagliato in quarti


(* – ingredienti che si acquistano nei negozi orientali o semplicemente cinesi)


PREPARAZIONE

1. Scaldate l’olio in un wok ed aggiungete l’aglio.

2. Aggiungete il peperoncino e mescolate per circa 2 minuti.

3. Aggiungete la carne macinata e rompetela con un cucchiaio di legno.

4. Portate la fiamma al massimo e aggiungete la salsa di soia, la salsa di pesce e  lo zucchero. Mescolate per 2 minuti (o fino a che la carne sia cotta).

6. Spegnete il fuoco e guarnite con basilico fresco e pioggerellinate un po ‘di succo di lime.

7. Servite immediatamente con riso bianco Jasmine.

In realtà, la ricetta originale prevede il HOLY BASIL, che sarebbe proprio il basilico  thailandese, un basilico dal gusto forte, che richiama un pò la menta.  Ma il Holy Basil non si trova più in occidente: da alcuni anni, infatti, le normative internazionali ne hanno bandito la commercializzazione (meglio non chiedersi il perché…).

E’ questo:


CURIOSITA’:  Io ho proposto questa ricetta con la carne di vitello (o manzo). Ma lo sapete che ultimamente i Thai non mangiano più la carne bovina? Infatti, se siete in Thailandia, vi proporranno l’alternativa tra maiale o pollo. Questo perché si è diffusa la credenza che chi segue il Buddismo Theravada (il più antico e diffuso ramo buddista, discendente da Siddartha Gautama), non dovrebbe consumare la carne bovina in segno di rispetto per la vacca, animale ritenuto sacra.


CONFESSO: Da piccola, non riuscivo a capire perchè il Pad Ka Prao cucinato dai miei genitori era sempre così succoso e buono. Poi l’ho capito: i miei, che sono dei veri buongustai, vi sfumavano con un mezzo bicchiere di vino bianco. Non vi dico che prelibatezza nel sentire gli aromi del basilico, soia, peperoncino, lime e… Chardonnay !



Pad Ka Prao scritto in Thai:
(?????????)


Clicca qui per la ricetta più recente e con il basilico Thai.





21 Comments

Rispondi a Andrea da Bangkok Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *