Torta alle pere con granella di nocciola e cannella

E siamo arrivati alla prima confessione. Domenica, Sofia ha scritto su un bigliettino i suoi piccoli peccati e, tra questi, c’era : “faccio arrabbiare la mamma”. Ha scritto tutto su un biglietto e poi lo ha confessato al parroco che l’ha assolta e abbracciata, facendole sentire il calore e il perdono del Dio misericordioso. Dopo aver letto quel biglietto, avrei voluto anch’io abbracciarla e confortarla. E dirle che farmi arrabbiare non è un atto peccaminoso, che lei è una bambina come tutte le altre, che forse sono io troppo severa. Ma poi non le ho detto nulla, ho trattenuto le lacrime e mi sono sentita orgogliosa di aver, in questi 7 anni, cresciuto una bambina straordinaria. Ho sempre avuto paura di non aver abbastanza tempo per dedicarmi a lei, mi sono sempre chiesta come avrei fatto ad aiutarla con i compiti, come avrei conciliato lavoro e il mio ruolo di mamma. So che molte mamme hanno questo dubbio e molte lavoratrici vivono con questi sensi di colpa.

Per me la risposta è arrivata all’inizio di quest’anno: la decisione di mettermi in proprio mi ha permesso di dedicarmi sempre più a Sofia e a metterle in cima alla mia scala delle priorità e delle cose da fare. Organizzo e incastro il tutto affinchè il tutto si concili con lei.

E’ proprio vero che le risposte arrivano da sole.. quasi come in un progetto divino, che lo si creda o meno.

ciambella-pere-e-nocciola

granella-nocciola

Una ricetta facile, buona e perfetta per le domeniche di inverno. La ricetta la trovate QUI su iFood.

ciambella-pere-e-nocciola-2

 

Per la ricetta passo passo e la videoricetta, vi rimando a –> QUI.

<3

13 Comments

Rispondi a giuliana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *