Tapioca in latte di cocco (e avviso su raduno di Roma!)

Si può sentire la mancanza di qualcosa di cui poco si conosce?
Io credo proprio di sì e lo scrivevo giusto qui (nella mia prefazione).
Saranno vaghe riminiscenze di infanzia, saranno i richiami verso i sapori thai
sarà quel che sarà, ma c’è qualcosa in me, che mi diceva 
che un dolce così doveva pur esistere in Thailandia.
 
Provate voi: immaginate di essere nati in Italia, di avere il sangue italiano, 
di essere cresciuti a suon di pane e nutella.
Immaginate poi di essere catapultati alle Hawaii, di non aver più mangiato nulla di ciò
e di essere cresciuti tra ananas e ukulele 😉 
Poi, immaginate che, un bel giorno, vi capita tra le mani: 
una brioche e un pezzo di cioccolato.
Che ci fate?
 
E’ quel che ho fatto io con le perle di tapioca ed il latte di cocco 🙂


Ammetto che non conosco il nome Thai di questo dolce, nè la ricetta originale.
Ho solo improvvisato, ma la verità è che questo dolce deve pur esistere, 
perchè l’ho visto postato in modo simile sul web, ed anche da Angie 🙂

TAPIOCA IN LATTE DI COCCO (COCONUT MILK TAPIOCA)

Tempo di preparazione: 1-2 ore (riposo per le perle di tapioca)
Tempo di cottura: 25 min
 

Cosa vi serve per 4 coppette

4 tazzine di perle di tapioca *
400 ml latte di cocco 
200 ml acqua 
1 pizzico di sale
4 cucchiai di zucchero
facoltativo: semi di sesamo, cannello o altro, ovvero frutta: mango o cocco a pezzetti.
1. Prima di tutto, mettete le perle in una ciotola e aggiungete l’acqua (per ogni tazzina di perle, 3 tazzine di acqua) e lasciate riposare per almeno 1-2 ore. Scolate.
2. In una pentola, versate il latte di cocco, l’acqualo zucchero e il sale e portate ad ebollizione (a fiamma bassa e mescolando di continuo). 
3. Aggiungete le perle di tapioca e cuocete per circa 20 minuti, sempre a fiamma bassa e mescolando (le perle si saranno gonfiate e, da bianco, diventano morbide e trasparenti).
4. Spegnete il fuoco e, se vi piace che sia più denso, lasciate riposare ancora.
5. Riempite le ciotole ed aggiungete semini ovvero frutta a pezzetti a piacere. 
 
Ora, la mia amica Thai, una volta mi ha fatto un dolce simile, ma molto molto liquido, poi ci ha inserito pezzettini di cocco e/o mango e lo ha servito freddo.
Io, che non conosco questa ricetta, sono andata ad istinto, ho servito la tapioca con dei semplici semini di Orodorienthe e ancora ben calda.
Risultato? E’ piaciuto moltissimo ai suoceri 🙂
* Le perle di tapioca: e cosa sono? Sono delle perline morbide, insapori, non saprei descriverle.. direi tipo “jelly”, avete presente? In questo caso, jelly al sapore (meraviglioso) di latte di cocco.
***
Questo dolce lo dedico al CONTEST DELLA MIA AMICA ALE del blog dolcemente inventendO: 
I COOK INTERNATIONAL!
tROPPO INTERESSANTE QUESTO CONTEST, ALE! VERY INTERNATIONAL,
UN PO COME ME & TE 😉
Chissà che non te ne porto un pò per il Tuo compleanno ^_^

E vorrei dedicarlo anche ad un Maestro dell’arte Culinaria e di simpatia,
che ieri ha compiuto .. 21 anni 😉
Tanti auguri Piero! Con tutta la mia stima e affetto^_^.

***
 
E si può sentire la mancanza di qualcuno di cui poco si conosce?
Sì!! E parlo di voi bloggers 🙂

Lo so, lo so, sono molto assente in questi giorni su Blogger.
Ma è perchè fremono i preparativi per l’evento più chiacchierato del WEB!
RADUNO di Foodbloggers a ROMA: SABATO 27 APRILE 2013

 

Oggi ho parlato con LEI, non vi dico che emozione.. 
chissà quando ci vedremo Tutte dal vivo! ^_^

Vaty





102 Comments

  • Tesoro mio sono un pò emozionata.. ma è l’effetto che ho sempre venendo qui.. non so se è la musica, le tue foto mozzafiato, le tue preparazioni per me completamente nuove e affascinanti… nulla togliere al pane e Nutella ma queste perle di tapioca mi hanno rapito il cuore… che meraviglia che sono? non le ho mai viste in giro e quanto mi piacerebbe assaggiarle, magari proprio come le proponi tu, candidamente tuffate in questo latte di cocco… splendore assoluto!! ma che te lo dico a fare? io adoro tutto qui, in primis l’autrice di tutto questo!!…
    Ecco la sorpresa di cui si parlava ieri! io in teoria mi sono già inserita nel pranzo del sabato… Devo ricompilare? ti abbraccio amica mia e tanti complimenti per tutto… sei speciale:*

  • Sara ha detto:

    Imma è venuta proprio oggi a visitare il mio blog :))! che bellooooo :))|

    Tesoro che strana sensazione ho provato ad immaginare di essere catapultata in una realtà diversa da quella in cui sono cresciuta…e poi avere la possibilità di riassaggiare sapori dell’infanzia…dev’essere un’esperienza veramente forte!
    Io sono di parte…ma per fortuna sei venuta in Italia..altrimenti non ci saremmo mai conosciute :))!!
    Ti abbraccio fortissimo..questo dolcetto è super thai :)!

  • Dolci a gogo ha detto:

    Tesoro è stata un emozioneeeeeeee immensa anche per me sei stupenda, vitale e simpaticcima oltre che una persona dolce e sensibile….ti adorooooo!!!

    Cara ma tu mi stupisci ogni volta…le perle di tapioca….ma sono perle magiche come te!!!Wow sembrano dei bicchieri di nuvole e perfetti per stupire i più piccoli oppure per perdersi assaporando queste meraviglie in una notte stellata!!!!!

    Tesoro…non vedo l’oraaaaaa!!!Tvbbbbbbbbb e devo strapazzarti di coccole quel giorno!!!
    Imma

    P.S. Magari venerdi inserisco anch’io il tuo stesso aggiornamento che dici??
    Kisssss

  • Serena Silvestri ha detto:

    Proverò a farla ai bimbi! Complimenti per le foto davvero belle!

  • Mia ha detto:

    Che deliziosa creazione e poi per il cocco è amore puro 😀

    Baci ♥
    BecomingTrendy

  • Claudia ha detto:

    Caspita quanta emozione trapela da questo post!!!! Imma.. la cara Imma.. nonv edo l’ora di conoscerla anche io!!! Non conosco le perle di tapioca.. ma le tue bellissime foto mi sanno di buono!!! e poi.. forse non lo sai.. ma io adoro il cocco!!!! un abbraccio 🙂

  • Non ho mai assaggiato né l’uno né l’altro ingrediente, però, visti così nelle tue foto meravigliose, mi viene voglia di “mangiare” lo schermo del PC. Sono semplicemente meravigliose!!! Il cocco, forse al supermercato lo trovo, ma la tapioca? Comunque, mi sono già riempita occhi e cuore con queste tue meraviglie. Poi, per quanto riguarda il sapore della memoria, Proust la sapeva lunga, e queste sono forse la versione thai delle madeleines…
    Baci tesoro!
    Elli

  • RocknGiu ha detto:

    che bello questo salto nel passato.. a me viene in mente la merenda che mi preparava mia nonna: una fetta di pane con burro e zucchero oppure l’uovo sbattuto 🙂
    ciao bella Vaty 😀

  • IsabelC. ha detto:

    I’ve always loved tapioca pudding, but I never tasted it made with coconut milk! Devo rimediare 🙂
    PS It’s a good thing that I can easily find peanut butter in Italy now or I could not wait for my next trip to the US. I know what you mean 🙂

  • MissWant ha detto:

    ricette meravigliose, sempre originali e creative…avrei una domanda, ma come faccio a vedere il programma per l’incontro a roma su facebook? non riesco a trovare il gruppo, potresti darmi una mano? grazie! 😉

  • Ely ha detto:

    Oh amica mia.. spero di riuscire a dire qualcosa entro venerdì.. purtroppo messa come sto non posso fare previsioni a lungo termine 🙁 Questo dessert è una nuvola, un sogno, un candore senza pari, cucciola.. le tue suggestioni mi portano lontano, dove vorrei essere! Hai qualcosa di così unico nel cuore, un’onda turchese.. una carezza di sabbia.. sei una conchiglia di madreperla che sussurra la voce del mare. Ti voglio tanto bene, tanto tanto…!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Come vuoi tu cara Ely.Tu sei una conchiglia , no anzi, tu sei la Perla^_^
      Sai che ricambio in pieno e, anche se mi dispiacerà tanto non vederti, sono cmw contenta xke ti sento sempre presente e vicina. Grazie a te, di tutto.<3

  • veronica ha detto:

    Una reminiscenza deliziosa,quella che ti e’ rimasta di questo dolce Thai. Mi piacerebbe tanto assaggiarlo. Questo sabato cerco gli ingredienti. Che bello il raduno a Roma. Saro’ li col cuore. Bacioni

  • CherryJPriano ha detto:

    Questa piccola ricetta è qualcosa di delizioso e le foto sono sempre bellissime!

  • sabina ha detto:

    ciao carissima, che colori meravigliosi e rilassanti le tue foto
    non conosco queste perle di tapioca, ma con il latte di cocco mi immagino un dolce delizioso
    una volta ho preparato a mia nipote riso cotto nel latte di cocco con zucchero e pezzi di ananas e mi ha detto che era la cosa più buona che ha mangiato in vita sua
    per il raduno purtroppo l’ho saputo troppo tardi e comunque per me sarebbe un po’ lontanuccio…..peccato
    un bacione

  • Meg De Gala Torres ha detto:

    questo non ho mai provato ma mi sembra buono…
    le tue foto sono sempre bellissime!!! lo adoro 😉

    baci forte forte. xoxo, Meg
    Sweet Gala’s

  • Deve essere pazzesco!! Le cose “bianche” poi mi sembrano sempre più golose di altre! La tapioca l’ho assaggiata solo di recente per la prima volta, e già cercavo delle ricette da provare! Arrivi sempre al momento giusto!!!! 🙂

  • Cinzia ha detto:

    Favolosi!!!
    Cinzia

  • C’è proprio il sapore dell’infanzia che trapela da questo post, grazie allo splendido candore delle immagini.
    Sono le stesse perle che si trovano nel bubble tea? Chissà se si trovano qui a Roma, sono davvero molto intrigata dal loro uso col latte di cocco…

    Baci
    Sarah
    My Blog♡Marshmallow Skin

  • Elle ha detto:

    Oh ma che emozione questo raduno. Io ci sarò e mi becco pure la news di questo spettacolare pranzo. Ora sono ancora più emozionata. Speriamo di non dimenticare la macchina fotografica a casa. Un bacio

  • Pino Palumbo ha detto:

    Sempre deliziosi i tuoi dolcetti…quanto mi piacerebbe poterli assaggiare!
    Ciao Vaty…un affettuoso saluto a te e alla tua piccola…
    Buona giornata

  • lory ha detto:

    che bella l’idea del raduno, mi piacerebbe tantissimo ma credo che per questa volta non se ne parli…un abbraccio grandissimo amica dolce
    Lory

  • Zucchero e zenzero ha detto:

    Ci sono cibi che ci portano alla mente dei ricordi di infanzia, hai presente il film Ratatouille? Ecco, io reagisco come Ego davanti appunto alla ratatouille quando mangio la torta di mele.
    Le perle ti tapioka mi hanno sempre incuriosita moltissimo, ma non le ho mai comprate perchè quando sono davanti a loro mi intimorisco e rimando alla volta successiva. Sarà il caso che me le procuri una volta per tutte!
    Buona giornata! ^_^

  • Berry ha detto:

    Uhhhhh che belli questi piccoli budini cremosi al sapore di cocco! Belli e profumati come i tuoi ricordi della Thailandia, come ciò che ti rimanda lì ogni volta che ci pensi, come la tua voglia di farci sognare così, con i tuoi post, un luogo lontano.
    Un bacio tesoro!

  • Sabrina ha detto:

    CON LE TUE FOTO SAI RENDERE TUTTO MAGICO……!!!

  • Roberta Morasco ha detto:

    Ciao Vaty!!
    Arrivo solo oggi perché anch’io come te e le altre nostre ‘compagne di merende’ siamo un pochino prese con facebook e questo mega raduno!!
    Bellissime foto e ricetta intrigante, non ne avevo mai sentito parlare delle perle di tapioca!!
    Ma ti rendi conto che dal proposito di organizzare un incontro tra noi poche gallinelle amiche via web, ci siamo ‘ritrovate’ con un mega raduno?
    Non vedo l’ora di abbracciarvi amiche, siamo state brave!!!
    Bello l’entusiasmo, fa fare cose grandi!
    n.b. grazie a tutte le amiche che ‘in loco’ stanno dandosi da fare per prenotazioni e quant’altro! smack!
    Bacioni, Roberta

  • Ketty Valenti ha detto:

    Che meraviglia mai viste le perle di tapioca,sembrano bellissime come dei gioielli,quelle delle ostriche per intenderci,mi piacciono proprio.
    Tramite te Vaty sto conoscendo un pezzetto di terra a me sconosciuta e bellissima,con tutti i suoi luoghi e sapori,Grazie! 😉
    Z&C

  • Michela ha detto:

    mamma mia com’è candido questo dolce *_* le tue foto poi sono meravigliose Vaty!
    Sai, di recente anche io ho comprato del latte di cocco, non vedo l’ora di utilizzarlo in qualche modo.
    Un bacione :))

  • Patty Patty ha detto:

    Vaty… in effetti dalla nascita del gruppo c’è stato un rallentamento sui blog un pò da parte di tutte (pure io latito!) ma tutto verte a questo mega incontro romano! Bellissimo, non vedo l’ora!
    Le foto e il dolce sono fantastici.. ma questa canzone di Adele l’adoro!!! un bascio!!!

  • Giovanna Hoang ha detto:

    Cara, il dolce con la tapioca e il latte di cocco esiste veramente!Io lo adoro e dalle mie parti, invece, si usa cucinare questo dolce di tapioca e latte di cocco in versione più liquida e con l’aggiunta della banana. Prossimamente te lo mostrerò.
    Intanto, ti mando un bacio grande grande
    p.s. amo le dolci melodie che accompagnano la lettura del tuo blog!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Non vedo ora di leggere la tua ricettina!! lo sapevo, lo sapevo che esisteva. Pensa che mistero la mente.. ero cosciente dell’esistenza di qualcosa di cui non avevo la piena conoscenza..Grazi Giò :*

  • Any ha detto:

    Mai assaggiata e mai fatta la tapioca. E’ da tempo che mi sono proposta di comprarla.
    Grazie per queste meravigliose foto, Vaty, un’incanto come sempre!

  • Gabila Gerardi ha detto:

    Come mi ci vedrei bene sotto la palma a mangiare ananas tutto il giorno…..quella sarebbe la mia vita….sole mare e un’ amica come te!!!!

  • uhhh che bella ricetta! e poi le tue intro me le fanno adorare letteralmente! per non parlare poi delle fotografie che ne sono sempre la più superba raffigurazione.
    non vedo l’ora dell 27!!!!!! saremo in 4 alla fine!
    ps: veniamo al pranzo così ci siamo tutte, giusto? bacioni

  • Sara fatina ha detto:

    Purtroppo Roma è un po’ lontanuccia, spero che organizzeremo un altro incontro nel nord Italia! Un bacione! 🙂

  • Audrey ha detto:

    Ciao tesoro, per prima cosa in bocca al lupo per il contest.
    Ma questa ricetta è una meraviglia, adoro!!!!!
    Un bacione e buona giornata ci sentiamo poi con calma

  • Francesca P. ha detto:

    Sono attratta dal bianco a cui si affiancano i colori… queste foto sono un tuffo nella luce! E dove c’è cocco c’è casa, per me. A volte apro la bustina delle scaglie e annuso… poi la richiudo, più felice.
    🙂

  • Eli ha detto:

    La luce del bianco,il romanticismo in questi scatti e nel tuo racconto.
    Posso capirti io son cresciuta con pane e cioccolato! Bella anche la scelta del brano di Adele.

  • Tesoro certo che si puo’ sentire la mancanza di qualcosa anche se te lo ricordi poco, i sapori ci fanno venire in mente ricordi lontani.. ma lo sai che io l’ho mangiato in un ristorante thai?! ed era davvero buonissimo!!!
    ora mi segno la tua ricetta:)
    un bacione grandissimo e tvb!!!

  • Pocahontas ha detto:

    Che delicatezza questa ricetta Vaty…mi sa molto di ricordo 🙂
    Che bell’idea questa dell’incontro…non ne avevo sentito parlare, anche io in questo periodo sono stata un po’ assente sul blog purtroppo! Però è un’idea bellissima…in fondo ora come ora ci si conosce solo leggendoci a vicenda e lasciando i nostri pensieri sotto ogni post!

  • Le tue foto sono straordinarie, come le tue ricette del resto, un applauso sincero!!!!!

  • che foto! m’immergerei volentieri in questo candore!!

  • Gemma ha detto:

    Da provare! Stupenda la luce delle tue foto!

  • Anima Paleo ha detto:

    Da quando ho cambiato alimentazione, il latte di cocco lo uso per tutto anche per i piatti salati ed è squisito!! La tapioca però non l’ho mai assaggiata e questo dolce ispira tenerezza.
    PS: OK per il pranzo del 27 saremo in 2 !!! Poi ti scrivo i miei spostamenti via e-mail. Grazie cara. 🙂

  • Mia cara, mi vien da dire che qualsiasi cosa fai, la fai bene. Tutto il mio plauso, per fortuna che non ho dolci in casa, altrimenti dalla voglia che mi hai fatto venire, mi sarei tuffata a sgranocchiare chissà cosa. Bravissima!

  • Valentina ha detto:

    Ciao tesorooooooo 🙂 Anche io non vedo l’ora di abbracciarvi tutte, sarà bellissimo!!! <3 Sei fantastica, questa tapioca deve essere una delizia e vogliamo parlare delle foto? Mi hanno incantata!!! <3 <3 <3 Da tempo vorrei prendere la tapioca e farci un dolcetto, vedendo te mi è venuta ancora più voglia! Segno la ricetta! 😉 Complimenti e un abbraccio stretto stretto aspettando quello “dal vivo”! 😀 Ti voglio bene! :**

  • edvige ha detto:

    Le perle ti tapioca le conosco si trovano in scatole confezionate e le usavo per addensare però poi le perline le dovevo eliminare altrimenti….ora invece imparo da te un altro uso e mi piace molto grazie Vaty. Sai io non sono una foodblogger perchp mi piace pasticciare e girare internazionalmente con la cucina ovviamente sostituendo qualche ingrediente non gradito o introvabile e questo per me non è cucinare. Probabilmente perchè non ho mai avuto una cultura di cucina, ma solo per la necessità di nutrirsi e nutrire ma senza temmpo per dedicarsi alla spesa ed alla cucina con la C maiuscola. Quindi pasticciare cucinando per amici e occasione era un modo per provare la mia fantasia e mi permetto aggiungere scusami sono fuori OT fare una cena con un menu dall’antipasto al dolce facendo il giro del mondo…quanto mi piace questo.
    Ciao Vaty e scusami e buon incontro a Roma.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Cara Edvige, solo dopo aver di recente letto qualche “punto su di te”, mi sono spiegata questa tua vasta conoscenza della cultura in tutti i campi. Io invece credo che a tavola con te, qualsiasi piatto passerebbe in secondo piano perché chiunque rimarrebbe incantatoi dai tuoi racconti e aneddoti, sempre pieni di curiosità e vita vissuta. Grazie per il tuo intervento. Stasera sono sfinita tra lavoro, raduno, bimba e casa.. Ma dovevo subito leggerlo.
      Un grazie a tutti ancora per l’affetto, sempre immensa.
      Le perle così sono molto sfiziose. Se gustate a caldo come ho fatto io, e’ una vera coccola per giornate piovose come queste.
      E grazie anche x i complimenti sulle foto. Un giorno vi dico come organizzo il mio (modestissimo e improvvisato) setting.

    • edvige ha detto:

      Mi sento di dire subito GRAZIE urlato sei veramente molto gentile. Si devo dire onestamente che forse la mia generazione è stata in un certo modo anche fortunata perchè da un periodo “vecchio” servivano anni per delle innovazioni, sono arrivata ad oggi godendo di tutti i passaggi buoni o cattivi che siano quindi posso raccontare ieri, oggi e…mi fermo il domani rimane sempre un incognita ma posso dire che domani il cellulare avrà delle novita, il bambino sarà più alto ed io un giorno più vecchia….
      Ciao carissima amica e perdonami se non sempre lascio commenti ma io ci sono e mi ascolto il panoforte…anch’io l’ho studiato da bambina ma poi le lezioni costavano troppo…
      Buona serata e buon riposo.

    • edvige ha detto:

      PS. Il piccolo premio del mio post di oggi è anche per te senza alcun impegno mi fa solo piacere dirtelo, ciaooo

    • Vaty ♪ ha detto:

      grazie cara Edvige 🙂

    • edvige ha detto:

      PS.PS. Ti ho risposto sul tuo commento ero molto indecisa se scriverlo in messaggio diretto oppure…ma ho ritenuto che merita un commento pubblico ma non sapendo se vedi la mia risposta ho voluto avvisarti mi farebbe poacere tu lo leggessi.
      Buona fortuna nella vita sempre e di questo ne siamo artefici noi stessi quanto viene dalla nostra anima. ciaooo

  • cadè ha detto:

    Questi budini, le parole, le foto, tutto trasmette tanta dolcezza e tenerezza!
    E a te e alle altre amiche organizzatrici va tutta la mia ammirazione, siete grandi!!!

  • serena ha detto:

    Il tuo blog è veramente delizioso! Ogni volta che passo da queste parti una ventata di aria fresca mi travolge! Complimenti veramente! Che bella poi questa cosa di Roma…

  • Ale ha detto:

    cara Vaty, non so dove iniziare ma ci provo:
    1.sono onorata di ricevere per il mio contest una ricetta così buona e fresca come questa;
    2. adoro la tapioca ( e anche il cocco) perché viene usata tanto anche nella cucina brasiliana e la trovo meravigliosa;
    3. le foto lasciano senza fiato e sembra quasi di sognare…
    Cosa dire di più? Sei una persona splendida e ogni giorno me ne convinco sempre più! Ringrazio quel 22 febbraio che ci ha fatto conoscere ( data memorabile) e ringrazio te per questa bellissima ricetta.
    Inserisco subito!
    Notte, tvb.

  • Cristiana Valeria ha detto:

    Ciao….sono molto assente in questo periodo, ma vi seguo attraverso facebook e non vedo l’ora di incontravi tutte…sarà sicuramente diverso dopo avervi conosciuto: meglio!! La tapioca la conosco, nel senso che l’ho mangiata ma non l’ho mai mangiata…proverò…ti mando un abbraccio grande e spero di venirti a trovare più spesso….cri

  • Emma Mon ha detto:

    Le foto sono strepitose, sono senza parole. 🙂 Per quanto riguarda il dolce sono sicura che è buonissimo, non ho mai mangiato la tapioca e non so’ esattamente cosa sia (che vergogna, adesso vado a leggere qualcosa su di essa 🙂 ).
    Anche io, aspetto come una bimba l’incontro. 🙂

    Un grandissimo abbraccio cara Vaty.

  • Ci pensa Mamma ha detto:

    Mai visto nulla di simile! Sembra un dolce molto delicato…complimenti davvero! Le foto poi sono fantastiche!

  • Piperita Patty ha detto:

    Questo dolce mi ispira tantissimo, sia perchè adoro il cocco, sia perché le perle di tapioca mi incuriosiscono un sacco e aspettavo solo una scusa per provarle!

  • Chiara Setti ha detto:

    Che dolce che sei Vaty, traspare da ogni tuo post… Non vedo l’ora di conoscerti!! Un bacetto

  • Martissima ha detto:

    ciao Vaty, io non potrò essere presente al raduno ma vedo che il pollaio è in fermento ….ne sento il chiocciare fin qui ^___^
    invece dato che sai quanto mi piacciono i piatti in giro per il mondo questo budino di perle così elegante me lo porto via, bacio.

  • Federica ha detto:

    Poche parole, due soli colori e tanta emozione. Quello che ho vissuto attraverso questo post. In quelle ciotoline candide è come se fosse racchiuso un mondo. Una nuvola bianca in un cielo azzurro, avvolgente come un abbraccio. Un bacione cucciolina, sei meravigliosa sempre ^_^

  • cucinaincontroluce ha detto:

    A prescindere dalla difficoltà nel reperire alcuni ingredienti come le perle di tapioca… che dessert meraviglioso, sono quei sapori delicati, cremosi, bianchissimi che adoro!!! Bravissima Vaty, io la Nutella la detesto con tutto il cuore, questi sì che sono dei dolcini adorabili!
    Un bacio, Tatiana

  • Lo Ziopiero ha detto:

    Ma che dolce pensiero, Vaty.
    Grazie, di cuore.

    p.s. poi mi dovrai svelare come hai fatto a scoprire la mia vera età!!! 😀 😀 😀

  • Monica ha detto:

    Dolce fantastico. Delicato, elegante…peccato la reperibilità di alcuni ingredienti!!! Sei unica, amica blogger!!! Splendida l’iniziativa del raduno!!! Salvo catastrofici impedimenti ci sarò!!!!! 😉

  • Tesorino, questo dessert è più o meno simile a quello che avevo fatto io, ricordi? Io però l’avevo servito freddo di frigo e con i ribes, devo provare la tua versione 😉

  • Sono davvero molto curiosa a questo punto.
    Adoro il cocco ed il suo latte.
    Li uso spesso anche in preparazioni salate.
    Un gusto unico…
    Quindi vado alla ricerca della tapioca!
    Un bacino bella donna

  • ….mi manca il tempo Vaty!!! Per provare a fare le tue bellissime ricette mi manca il tempo, vorrei dedicarci anima e corpo perchè purtroppo conosco poco anche gli ingredienti e mi piacerebbe studiarli e provarli, prima o poi…..
    Sai che da quando vengo da te ogni volta che passo davanti ai cibi orientali mi soffermo sempre di più!! prima o poi nel mio toscanaccio blog appariranno anche piatti di oltre oceano!!! Un bacio Manu
    p.s. Il 27 non mancherò!!

  • Piovonopolpette ha detto:

    Che bello questo post Vaty… Queste cose mi affascinano troppo, l’inconscio ti ha riportato alle tue origini e a questo dolce (meraviglioso, tra l’altro!). Ahhh, che bello! Un abbraccio!

  • Sara ha detto:

    che bello questo post…come tutti i tuoi post.
    che bello il raduno a Roma (che da Napoli è molto a portata di mano) chi può unirsi??
    un abbraccio
    Sara

  • Roberta ha detto:

    Si Vaty, secondo me si può sentire la mancanza di qualcosa di cui poco si conosce, ed anche di qualcuno! Lo so perchè quando sono lontana da blogger sento la vostra mancanza! 🙂
    Un abbraccio, e grazie di tutto!!!

  • Ely Valsecchi ha detto:

    Che dolce particolare Vaty ma dove le trovi le perle di tapioca? Mi incuriosisce questo ingrediente e vorrei provare a farci qualcosa 🙂 e che foto eteree e meravigliose mettono tanta serenità! Un bacione

  • e il basilico ha detto:

    Sei sempre originalissima, Vaty, o almeno, lo sei per me che sono cresciuta a pane e nutella. La tua ricetta mi incuriosisce tantissimo e le foto sono stupende come sempre. Un bacio

  • sississima ha detto:

    non ti nascondo che NON sono cresciuta a pane e nutella, semplicemente perchè da ragazzina ero cicciottella e non mi davano da mangiare molti dolci anzi per niente!! Non conosco le perle di tapioca ma dalle foto mi è venuta proprio voglia di assaggiarle!! Un abbraccio SILVIA

  • Dani ha detto:

    Vaty grazie per avermi spiegato cosa sono le perle di tapioca. Le vedo sempre al negozio etnico dove vado a rifornirmi e ogni volta penso “ma che sono? come saranno?” Poi torno a casa e me ne dimentico così non ho mai indagato… Ma ora non solo so cosa sono, ma ho anche già pronta la ricetta per usarle 😉
    Baciotti

  • ci sono dei ricordi che certe volte restano nascosti in noi tanto tanto tempo, ma come nel tuo caso poi vengono fuori e nasce qualcosa di bello!!
    il regalino è in arrivo.
    al prossimo pos nahomi.

  • Monica Chiocca ha detto:

    Vaty cara ciao 🙂 ormai ci sentiamo quasi tutti i giorni però ti dovevo commentare questa ricettina.. mi è capitato di mangiare la tapioca penso al ristorante cinese però non mi era piaciuta più di tanto perchè era insapore… Però voglio provarle con il latte di cocco 🙂 Bacione bella!

  • Vatyyyyy!!! Che forza queste perle di tapioca!!! Oddioooooo!!! Il raduno si avvicinaaaaaaaa!!!!

  • C. Pepe ha detto:

    Mi incuriosisce questo Tapioca 🙂 C, xoxo.
    LePetitMondeDeC
    Facebook
    BlogLovin

  • Sara Drilli ha detto:

    Non conosco la tapioca…ma conosco quella sensazione di “assenza” di cui parli tu…ahimé…e non è nemmeno particolarmente debole…. Andiamo avanti! 🙂
    Le perle sono davvero preziose,complimenti mia cara <3

  • sabry ha detto:

    Mai viste quelle perline, cavolo ora le devo cercare mi hai troppo incuriosito. Foto da togliere il fiato di un candore e splendore unico.Ti conosco poco ma non faccio testo perchè sono poco presente. Ringrazio il raduno delle gallinelle che mi ha dato la possibilità di conoscerti!

  • celeste ha detto:

    Ciao Vaty, ti leggo spesso e e ti ho vista sempre tra i commenti e i blogroll dei blog che seguo, volevo farti i complimenti perchè il tuo blog, come credo la tua persona, sono solari e veri, trasmettono amore per la cucina, per la famiglia e per la vita in genere ed io apprezzo davvero molto. Le tue foto poi sono semplicemente meravigliose. Quindi i complimenti te li faccio adesso per tutti i post che non ho commentato, ma io sono fatta così, a volte scrivo dopo un po’ di tempo per lasciarmi il tempo di affezionarmi ad una pagina, perchè non mi piace sbandierare commenti asettici solo per avere una visita ricambiata, non è questo che cerco dal blog. E poi provo un certo “timore reverenziale” per blog come il tuo, perchè io sono una novellina e qui la cucina e la creatività sono di altissimo livello 🙂 Ora, dopo un po’ di tempo e incuriosita tantissimo da questo incontro al quale vorrei partecipare, ti chiedo qualche info in più perchè facebook non ce l’ho e non riesco a trovare informazioni dettagliate. Ti seguo con molto piacere, a presto

    • Vaty ♪ ha detto:

      carissima Celeste, quando leggo commenti di questo genere, rimango sempre piacevolmente colpita. grazie e benvenuta! anch’io ti seguirò ma.. mi raccomando, nessun timore riverenziale! siamo tutte uguale in questo universo blogger, anzi, siamo tutte diversamente uguali, ognuno con il proprio stile, ricette e foto. Ciò che conta è il piacere di comunicare e scambiare, non “l’anzianità” ^_^. Spero di conoscerti a Roma.

  • Damiana ha detto:

    E il ricordo è dolcissimo e hai saputo trasformarlo in un dessert delizioso e pieno della luce delle tue origini!Ascolto beatamente la musica e ti trovo sempre più incantevole,baci tesoro!

  • Lory B. ha detto:

    Più che un dessert… è un sogno 🙂 delicata nuvoletta bianca e dolce. Quella coppetta sembra uscita da una fiaba, bellissima ed immagino buonissima!!
    Un bacio dolce Vaty!!!

  • Arianna ha detto:

    Dolcino ottimo per un pomeriggio di primavera! Ciao, Arianna

  • Maddalena Laschi ha detto:

    Ma tesoro, questo dolce è super “cocco”loso, delicato e candido come te, fiore di loto che non sei altro….non vedo l’ora di conoscerti e abbracciarti, perchè insieme a Simona e Vale siete i miei primi amori virtuali…..buon week end Vaty!

  • Much Honey ha detto:

    Che smettacolo le tue fotografie *___*

    ti seguo con piacere, passa a trovarmi se ti va 🙂

    http://muchoney.blogspot.it/

  • Carolina Novello ha detto:

    Quanto vorrei esserci, a Roma, il 27 … un abbraccio ed un felice week end a te ed alla piccola dolce Sofi 😉 Carol

  • Federica Simoni ha detto:

    Non si finisce mai d’imparare…. questo mi piace, da tutte le bellissime persone che ho conosciuto attraverso il blog ho sempre imparato qualcosa!
    I tuoi post poi sono magici spieghi benissimo e si riesce quasi a gustare la tua creazione!! complimenti Vaty, buon w.e.!

  • Hola. Me gusta mucho tu blog.
    Un saludo.

  • Miky ha detto:

    I tuoi post sono divini, resterei ore a guardare le tue splendide fotografie.
    Un bacio tesoro ti voglio bene.
    Miky
    Il mio Blog
    Miky su FB

  • speedy70 ha detto:

    Vaty, grazie per questa originalissima ricetta, che salvo subito!!!! Quanto mi piacerebbe essere a Roma con voi e conoscervi!!!!!!!!!! Purtroppo sono troppo distante…spero ci sia un’occasione prossima…. aspetto il tuo post cara Vaty, raccontami tutto!!!!!! Bacioni!

  • paneamoreceliachia ha detto:

    buono questo dolce e se non esisteva adesso c’è e lo chiameremo Tapioca in latte di cocco alla Vaty!
    Per il raduno invece io non ci sarò e mi dispiace troppo troppissimo…uufffff 🙁
    baci tesoro e buon we!
    alice

  • Vaty ♪ ha detto:

    Ma grazie a voi per essere tutte passate di qui! Per chi non potrà farcela, non vi preoccupare, Roma e’ solo la prima tappa;-)
    Ne faremo sicuramente di altre! Un abbraccio a tutte:)

  • Grillo Andrea ha detto:

    Sei veramente, ma veramente brava, se dovessi provare a fare tutte le tue ricette che mi piacciono, l’anno prossimo sarei ancora al lavoro!!!!!

  • Elisa ha detto:

    Cara Vaty, immagino quello che dici: sentire la mancanza di sapori d’infanzia, anche se in verità si han pochi ricordi e quei pochi sono piuttosto sfumati. Eppure dentro di noi dev’esserci qualcosa che riporta in superficie quei ricordi e ci permette di trasmetterli in questo tipo di ricette: il tuo dolce, che magari non segue una ricetta originale, è sicuramente in grado di far riaffiorare sensazioni speciali. E’ davvero stupendo, così come le foto 🙂
    Un abbraccio

  • Antonella Leone ha detto:

    immagino che sia una ricetta freschissima e anche buona 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *