Diario di una sedicenne. A Melissa…

“Caro Diario,
oggi è stata una giornata indimenticabile. 
Ho visto Gianluca all’uscita di scuola.. Mi ha chiesto se volevo un passaggio a casa … ma come una cretina gli ho detto di NO!!! Ora, mi chiedo: ma che mi passava per la testa in quel momento???!! Uff!
Spero tanto di rivederlo domani. Giuro, stavolta, gli dirò di SI e.. chissà…! 
Ora ti lascio perchè domani ho l’ultima interrogazione di Storia dell’arte e.. spero in bene… così chiuderò l’ultimo quadrimestre in bellezza! 
Come vedi, domani mi aspetta una giornata davvero speciale! 
La mia vita sentimentale e scolastica potrebbe prendere una piega…. in meglio,  lo spero tanto!!!!!
Perchè, come diceva Rossella O’Hara, “Dopotutto, domani è un altro giorno..”

Questo era il mio diario, a 16 anni.
Quella ragazza ero io, ma poteva essere Melissa.
E, come me, anche Melissa nutriva la speranza di un Domani speciale, tutto da vivere.


Purtroppo, quel Domani le è stato negato. Per sempre.
 

Colpire una giovane Vita e’ come stroncare alla radice 

il germoglio speranzoso di un Fiore innocente.
(Vaty)

56 Comments

  • Elle ha detto:

    Vaty mi hai fatto venire la pelle d’oca.
    Quando accadono queste cose mi ritrovo sempre a pensare al dopo: dopo l’incidente, quando tutto passerà, cosa le resterà?
    A chi? A lei, alla vittim.. ah, già, è morta, non ci sarà più un dopo, per lei.
    Le tue poche parole hanno reso perfettamente questa mia sensazione di angoscia per un dopo che non ci sarà, per una pagina di diario che rimarrà vuota per sempre. Dai sedici anni in poi.
    🙁

  • Mary ha detto:

    Mi porto dentro un grande dolore…un abbraccio dolce Vaty :'(

  • Cara Vaty, io penso che la vita sia sacra sempre, che sia quella di una sedicenne, di un lattante o di un centenario. Penso anche che ciò che è successo poteva accadere a chiunque passasse di là, purtroppo è accaduto ad una ragazzina che andava a scuola affacciandosi alla vita. Non credo nella parola strage perché non lo è stata, nonostante i tg a volte abbiano usato questo termine. Quello che poteva essere non lo sappiamo, ma per fortuna non è stato.
    In questo momento il mio pensiero va ai genitori di questa giovane che hanno salutato come sempre la loro figlia al mattino, sicuri di rivederla più tardi, inconsapevoli invece che sarebbe stata l’ultima volta. Questo mi fa davvero male e potrebbe succedere a chiunque di noi per qualunque motivo…
    Ti auguro una buona serata.

    Deborah

  • Zonzo Lando ha detto:

    Anche io sono rimasta sconcertata per l’accaduto, mi è dispiaciuto molto. Un abbraccio e buona settimana

  • L'antipatica ha detto:

    un evento senza senso, in un giorno qualunque… una vita spezzata e tante rovinate da questo dolore che non avrà mai una spiegazione

  • Sara fatina ha detto:

    Ieri quando ho sentito la notizia al telegiornale sono rimasta scioccata. Che tristezza, veramente.

  • Vica in cucina ha detto:

    Vaty che tristezza… povera Melissa.. :((((

  • Patrizia ha detto:

    Non ci sono parole…La crudeltà di alcune persone è davvero terribile e non posso che pensare a quei poveri genitori distrutti dal dolore…La povera Melissa ha avuto un destino sfortunato, povera stella!! Un bacio tesoro!

  • mery ha detto:

    E’ orribile, è triste, è inconcepibile,non è questo il futuro che si sogna per la propria figliua di 16 anni.
    Penso ai suoi genitori…la loro unica figlia. Anche la loro vita è finita

  • La Betty ha detto:

    Un diario che resterà incompleto per sempre a causa di un folle…i sogni e le speranze di una giovane ragazza piena di vita svaniti nel nulla…rimane il dolore,la rabbia, la sofferenza…un vuoto

  • Antonella ha detto:

    Io resto annichilita davanti a queste cose…non ho parole! Negli anni del terrorismo ero a Milano all’Università e ieri parlando con l’amica con cui vivevo commentavamo che mai, mai ci aveva sfiorate l’idea che ci potessero colpire a scuola…adesso…!

  • Laura ha detto:

    Post di una delicatezza estrema…tutto quello che è successo è orribile.

  • Miky ha detto:

    Il tuo pensiero è molto dolce. Non posso credere che quel germoglio è stato stroncato per sempre dal gesto di un folle. Non ho parole per descrivere la mia rabbia e la mia tristezza.
    Un caro abbraccio tesoro.
    Miky

  • Hai messo tutta la tua sensibilità in questo post.
    Sono triste e senza parole per questo terribile fine settimana nel vostro Paese.

  • Strawberry ha detto:

    davvero triste quando giovani vite vengo spezzate così…se ci penso…il tuo post è davvero molto dolce…

  • MissValerie ha detto:

    tristissimo amore.. tristissimo tutto questo momento! ti abbraccio forte!

  • lory ha detto:

    mi hai fatto piangere…quella dolce creatura non c’è più…..per mano di un folle….che il Signore ci aiuti….ti abbraccio , anima bella Lory

  • Angela ha detto:

    sensibile post per descrivere un dolore immenso!

  • Sonia Aguiar ha detto:

    Hola Vaty, me gustan mucho las fotos de los geranios rojos. Un beso!

  • Audrey ha detto:

    Ciao,mi hai commosso con quest post…
    purtroppo non ci sono parole,ma almeno c’è la speranza
    che i colpevoli paghino :'(
    Se vuoi passa da me,c’è un premio per il tuo blog,
    spero ti faccia piacere.
    Buona giornata 😉

  • Sandra M. ha detto:

    Chissà se , e qundo, potremo mai smettere di piangere quete morti assurde.

  • Marianna ha detto:

    Vaty…non ho potuto fare a meno di far uscire le lacrime…
    diamo quasi sempre, tutto per scontato..senza pensare che ogni giorno è speciale e unico…aveva solo 16 anni..

  • Ely ha detto:

    Non posso che condividere… A 16 anni pensi a tutto e mai a morire, in un modo così barbaro…. Io oggi ho pregato anche per la sua mamma e il suo papà, era figlia unica come lo sono io e non riesco ad immaginarmi che dolore immenso… e alle altre amiche che sembra stiano meglio… una paura e un dolore che ha segnato la loro giovane vita…. Ti abbraccio… Ely

  • Palmy ha detto:

    Buon pomeriggio! Anche io ho un blog e tramite un altro blog sono arrivata qui… ho dato una sbirciatina e quello che ho visto mi è piaciuto, così ho deciso di seguirti come lettrice fissa, a presto!

  • Antonella ha detto:

    Ciao, quando puoi passa,hai un premio.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Antonella!! Mi stai viziando con questi premi 😉 devo assolutamente prendermi del tempo per rispondere a questi premi. Intanto un Grazie lo accetteresti?

  • angelo battaglia ha detto:

    Ciao Vaty, non ci sono parole per quello che è successo, un angelo è andato via…
    siamo vicini alla famiglia di Melissa… Ciao Angelo.

  • cristine ha detto:

    Penso a lei che non c’è più e penso anche ai suoi affetti che da un momento all altro non hanno più potuto scegliere….salutarla, rinfrancarla, salvarla.
    penso allo schifo che ci circonda, penso a chi quella mattina ha messo su quella tragedia e penso a cosa starà facendo ora…che può ancora scegliere.
    Penso che non è giusto. Penso e mi fa male il cuore….

  • carlafamily ha detto:

    NOn è facile parlare di questo argomento perchè lascia tutti senza parole, tu lo hai fatto molto delicatamente.
    Ciao Vaty!

  • Who is? ha detto:

    La notizia della morte di Melissa mi ha sconvolto enormemente: mi sono vergognato nel pensare che qualcuno, un uomo, simile a me, avesse potuto commettere un atto così atroce.

  • White Blossom✿ ha detto:

    E’ terribile. Straziante. Non ci sono parole per descrivere la ferocia di questi atti insulsi. Assurdo, come si possa arrivare a tanto. Un fiore appena sbocciato che va via in un solo soffio. Non posso pensare al dolore dei genitori.
    Viene spontaneo il desiderio di fare giustizia e punire il colpevole, che si tratti di un pazzo oppure di terrorismo. Troppa rabbia sale al cervello, e al cuore. Grazie per darci l’occasione di volgere un dolce pensiero a Melissa, nella delicatezza di questo post.

  • Giulia ha detto:

    Ciò che è accaduto a Brindisi assume proporzioni ancora più terribili proprio per questo, perchè colpisce una scuola, luogo di formazione degli adulti di domani. Luogo di speranza per un futuro migliore. Ancora non so come e perchè sia avvenuto tutto ciò, e francamente non ho bisogno di un colpevole, fiduciosa nella giustizia attendo un verdetto. Ma niente riporterà indietro l’innocenza che una bomba ha spazzato via. Mettere una bomba in questo modo, significa dirci ” non avete un guturo”.
    Allora io adesso più che mai voglio crederci, per me e per chi purtroppo non potrà più farlo.

  • sississima ha detto:

    per il dispiacere di quello che è successo a Brindisi e poi il terremoto dell’Emilia ho “messo a lutto” il mio blog per 2 giorni…era il minimo che potessi fare, che tragedie! Un abbraccio SILVIA

  • Vaty ♪ ha detto:

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  • Federica ha detto:

    Se ci penso ho anocra i brividi. Ogni parola credo sia superflua. E il dolore di quei poveri genitori non credo troverà mai pace. Un abbraccio tesoro 🙂

  • raffaella ghetti ha detto:

    Ciao….non so cosa dire…tutte queste assurde ed ingiuste morti e altre vite che lottano,che stanno lottando. Per continuare ad essere vita e non solo luce…ora e’ il momento del silenzio…

  • Ioana-Carmen ha detto:

    This is so sweet! I will be so happy if you want to follow each other! What do u say? Kisses

    FashionSpot.ro

  • Pippi ha detto:

    Vaty…. toccante il tuo post….. mi sono ricordata del mio diario dei miei sedici anni… stroncare una vita in questo modo è solo opera del male che striscia subdolamente e dal quale a volte non possiamo difenderci…
    un pensiero delicato il tuo…mi unisco a te…

    a presto
    Pippi

  • Vaty ♪ ha detto:

    Grazie a Tutti per aver lasciato il vostro pensiero.
    Quando accadono fatti eclatanti come questi, è bello sapere che siamo tutti uniti nel cordoglio.

  • Lilli ha detto:

    ciao vaty, bellissimo post..:)

  • Giancarlo ha detto:

    Che vergogna, prendersela con ragazzini/e che vanno a scuola, solo una mente distorta può fare cose cosi terribili: Un abbraccio…ciao

  • Darjo ha detto:

    Bellissimo e toccante post, grazie per averlo condiviso con noi.

    Quello che è successo a Melissa è assurdo, non si spezza una vita così.

  • bellissime!!!
    fantastica la primaaaa!!! *.*
    un bacione!

  • Les Pois ha detto:

    solo tanta tristezza e amarezza….

  • Simo... ha detto:

    Nessun essere umano può sostituirsi a Dio e decidere che è venuto il momento di spezzare una vita, una giovane e fragile vita… la stessa vita che a volte mi mette un’immensa paura e tanta tristezza…

  • Un diario muy original.
    Un abrazo.

  • Patty ha detto:

    Sai che ho pensato davvero le stesse cose? Di come a 16 anni si sia nel pieno delle speranze, delle aspettative, che ci si stia aprendo alla vita con l’unica forza che ci sostiene, e cioè la fiducia nel mondo e nella vita. Questo è un delitto orribile, orribile, non so cosa augurare al colpevole, solo che provi lo stesso dolore per sempre.
    Sai sempre come toccare l’animo con delicatezza. Ti abbraccio forte. Pat

  • patalice ha detto:

    ho una lacrima che pesa nell’occhio…

  • prettymeggy ha detto:

    era una cosa orribile.. non ho parole 🙁

  • Igor ha detto:

    parole semplici, pensieri semplici…che tutti abbiamo avuto a 16 anni…quando esiste il bianco e il nero..non le sfumature, ma che è una meravigliosa proprio per questo: l’età dei sentimenti estremi e quindi della pienezza della vita, dei sentimenti..e commentare morti di questo tipo è impossibile, si può solo augurare alla famiglia, a chi le voleva bene..di trovare la forza per andare avanti…

    p.s. bel blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *